Servizio clienti (Lu-Ve: 07-22): 069-480-5508
26 1089
Proprietà
Si prega di aspettare
Pagina 1 da 249
(*) Oltre il 90% degli ordini vengono consegnati entro il termine di consegna previsto.
Spedizione gratuita Diritto alla restituzione volontaria entro 30 giorni Più di 6.550 Garage Partner Assistenza: 069-480-5508

Pneumatici estivi

Differenza tra gomme estive ed invernali

Con l'arrivo del clima primaverile, lasciandosi alle spalle il gelo e le basse temperature dell'inverno, arriva il momento di pensare al cambio stagionale degli pneumatici. Bisogna preoccuparsi di scegliere le gomme estive più adatte, ottimizzate per il caldo torrido e capaci di resistere alle alte temperature. La differenza tra questo tipo di pneumatico e delle classiche gomme invernali è evidente: si prendano come fattori indicativi la diversa mescola e lo spessore del battistrada. Il materiale degli pneumatici estivi deve rispettare determinate caratteristiche, cercando di non esser troppo morbido e assicurando una buona tenuta di strada anche a temperature elevate. Il battistrada delle gomme estive è nettamente diverso rispetto a quello dei pneumatici invernali, al fine di assicurare maggior aderenza e una rotazione ottimale anche con il clima della bella stagione.

Le principali qualità degli pneumatici estivi sono:

  • Robustezza
  • Stabilità nella guida
  • riduzione dello spazio di frenata
  • Consumo ridotto del carburante

Lo spessore delle gomme estive e di quelle invernali è nettamente differente: solitamente le prime non vanno oltre i 3 mm, mentre le seconde hanno di media 4 mm di spessore. Per legge viene stabilito uno spessore minimo consentito di 1,6 mm per gli pneumatici estivi. 

Consigli per l'acquisto di pneumatici estivi

Come regola generale, viene consigliato l'utilizzo di pneumatici estivi nel periodo che va da Pasqua a ottobre, tenendo ovviamente conto delle condizioni climatiche. Prima di acquistare delle gomme estive è necessario conoscere alcuni fondamentali parametri, quali diametro e grandezza prescritti dal libretto di circolazione. Queste caratteristiche sono indicate sul pneumatico: é facile poterlo identificare grazie al codice scritto sul fianco. Per il resto, le gomme estive si differenziano tra loro secondo determinate caratteristiche: si possono trovare, ad esempio, dei pneumatici runflat, capaci di supportare il peso della vettura anche con una bassa pressione grazie ai particolari rinforzi presenti sul fianco. Inoltre, nell'acquisto di pneumatici estivi vanno tenute in conto le proprie preferenze in fatto di comfort e la velocità media con cui si guida il mezzo.

Risultati dei test sulle gomme estive

Si può inoltre ricorrere ad una sfilza di test, prima di scegliere i propri pneumatici estivi. A disposizione ci sono testimonianze di altri automobilisti, risultati di esami ufficiali e recensioni di riviste specializzate. Per aiutarla nella ricerca le riportiamo di seguito le caratteristiche che vengono maggiormente testate. In questo modo si può optare per il modello più consono ai propri bisogni.

A cosa fare attenzione

Non appena lo pneumatico diventa poroso, c'è bisogno di un ricambio di gomme. Oltre a ciò è di fondamentale importanza controllare regolarmente lo spessore dei pneumatici, data la loro influenza nei casi di guida su fondo bagnato. Va prestata particolare attenzione anche alla pressione delle gomme: per una maggiore sicurezza alla guida bisogna anche assicurarsi del corretto funzionamento della ruota di scorta. Il controllo della pressione va sempre effettuato a pneumatico freddo, dato che una gomma riscaldata potrebbe dare dei valori falsati. Si deve tener conto che con il calare della pressione delle gomme aumenta il consumo di carburante e, ovviamente, il livello di usura degli pneumatici. È compito dell'automobilista scegliere se comprare dei pneumatici estivi o delle gomme 4 stagioni, dipendentemente dal suo stile di guida. A seconda dell'uso che si fa dell'auto, si potrebbe anche avere una buona alternativa al cambio stagionale di pneumatici.